Archivio

Cooperazione: percorsi per il benessere organizzativo.

Cooperazione: percorsi per il benessere organizzativo.

Azioni positive per cooperative, cooperatrici e cooperatori.

Gli Accordi Regionali contro le molestie e le violenze nei luoghi di lavoro sono veicolo per azioni concrete, formative e di riflessione, sui temi correlati e le Organizzazioni firmatarie si attivano in tal senso nei contesti di appartenenza.

Due esempi concreti e recenti, portati avanti dalle donne della cooperazione.

In Trentino a seguito dell’Accordo Quadro sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro promosso dalla Provincia autonoma di Trento e sottoscritto anche dalla Federazione Trentina, l’Associazione Donne in Cooperazione ha organizzato il laboratorio “Come riconoscere, gestire, contrastare e prevenire le diverse espressioni di disagio, molestie, mobbing e violenze in ambito lavorativo”, il 24 settembre 2018, condotto da Barbara Giovanna Bello avvocato, Università di Milano e Eleonora Gennarini psicologa del lavoro, Università di Trento.

In Friuli Venezia Giulia a seguito dell’Accordo Regionale per il contrasto alle molestie e alla violenza nei luoghi di lavoro, firmato dalle Associazioni Cooperative, Alleanza delle Cooperative Friuli Venezia Giulia, ha organizzato il 30 ottobre 2018, una giornata formativa, seminario e workshop “Cooperazione: percorsi per il benessere organizzativo. Come prevenire e gestire comportamenti molesti e violenti nei luoghi di lavoro” con il contributo della prof. Sa Roberta Nunin Consigliera regionale di Parità e docente di diritto del lavoro presso l’Università di Trieste.

 

 

 

In entrambi i casi sono state fornite nozioni tecniche sul disagio nei luoghi di lavoro a partire dal quadro normativo e fornite indicazioni e note sulle azioni che possono essere attivate a favore del benessere della vita professionale di ogni singolo individuo e collettiva. 

Considerando che il disagio professionale, può manifestarsi all'interno del complesso sistema lavorativo per diversi motivi e, leggere il funzionamento di ogni organizzazioni sulla traccia di una mappa di conoscenze, può evidenziare ostacoli e risorse, favorendo le relazioni interpersonali, basate su principi di uguaglianza e di reciproca correttezza.

 In allegato gli Accordi menzionati.

 

361
Print

«maggio 2024»
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789